Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi sono un servizio che Videomnia propone fortemente. E’un’integrazione di quanto da anni la nostra Agenzia di Comunicazione offre ai propri clienti.

Videomnia è un’Agenzia di Comunicazione che opera nel campo del multimediale da decenni. Chi ci segue sa perfettamente che siamo partiti dal Teatro per spostarci sul Cinema e poi approdare in Televisione. Denominatore comune di tante esperienze sempre l’impegno verso l’eccellenza ed il non accontentarsi mai. Nell’excursus di migliaia di eventi da noi firmati il passaggio di epoche diverse. Questo ci ha arricchito convincendoci che sempre si può innovare e migliorare. Il famoso detto di SocrateSo di non sapere” lo abbiamo fatto nostro per non accontentarci mai e cercare sempre nuovi stimoli. L’animazione digitale l’abbiamo affrontata per gradi, rispettandola. In un video aziendale spesso è indispensabile. Quante sigle ci hanno commissionato negli ultimi mesi e persino dei cartoon.
In questo ambito presentiamo Flaminia Bonfiglio e le dedichiamo questo articolo.

 

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

Videomnia presenta una grande scoperta innovativa

Flaminia Bonfiglio nasce a Roma in Italia. Manifesta un forte interesse nell’arte. La animazione tradizionale (disegno a mano, circa 12 o 14 fotogrammi al secondo) la padroneggia all’età di 10 anni. A quell’età prova a creare la sua prima animazione. Disegna 200 fotogrammi su un muro di cemento di una casa abbandonata. Inizia i suoi studi artistici in Illustrazione e Animazione multimediale all’ Istituto Europeo di Design di Roma (IED). Qui sviluppa un’enorme curiosità nell’interazione dell’animazione con il live action (film con attori ‘in carne ed ossa’). Realizza 3 corti durante gli anni di studio. Sperimenta tecniche miste e tenta di superare i confini tra animazione e live action. La prima affermazione il suo corto di tesi, ‘In_Imitabile’. Nel 2008 Flaminia viene scelta per entrare a fare parte di un team di animatori. La selezione è diretta dal regista di animazione Giovanni Scarfini. Produce la società D4 di Roma. Lo scopo è quello di realizzare una puntata pilota di una serie animata proposta alla Cartoon Network Italia.

 

Animazione Sperimentale

Inizia gli studi in Architettura degli Interni all’ Università ‘la Sapienza’ di Roma. Continua a lavorare come ‘freelance’ per la presentazione di una delle prime edizioni de l’’’talian Underground Komic’ di Napoli. La direzione del progetto è di David Vecchiato, un evento artistico organizzato da ‘La Repubblica’. Lavora anche come Head graphic designer per la campagna elettorale di Francesco Rutelli, creando grafiche editoriali e web.
A fianco il video The Sex factory, 2012, è un micro metraggio animato. E’ stato realizzato sulla base di un libro tecnico illustrato. La tecnica è il ‘cut outs’, cioè fotogrammi ricavati dal ritaglio di immagini manualmente animate e poi ‘fotografati’ per essere digitalizzati. I softwares utilizzati per questo corto sono Dragonframe/stop motion con Canon 7d, Premiere e After Effects.

 

Master Collection Adobe Premiere After Effects

 

Nel 2010 Flaminia si trasferisce in America dopo essere riuscita ad entrare, come unica italiana, nel corso triennale di Master in Fine Arts del college fondato dalla famiglia Disney, California Institute of the Arts, nel dipartimento di Experimental Animation (animazione sperimentale). Qui, comincia a interessarsi anche a diverse forme d’arte, realizza installazioni, crea animazioni per spettacoli teatrali e dirige, gira e monta video musicali e corti in live action.
Nel 2011, il suo corto di animazione 2D, intitolato ‘H&S’, viene selezionato per la serata del Santa Fe Art Colony Open Studios tenuto da il Los Angeles Institute of Experimentation (LIE) e poi proiettato in alcuni eventi pubblici in Italia.

 

Animazione Digitale Videomaking Sigle Titolazioni Loghi

 

La sua tesi di Master, un corto di tecnica mista chiamato ‘FOCUS’, viene selezionata come parte della CalArts Experimental Animation Showcase 2014 e proiettato al Roy Edna Disney/CalArts Theater (REDCAT) nella Walt Disney Hall di Los Angeles. Nel 2015, ‘FOCUS’, viene scelto come selezione ufficiale dei corti della prima edizione del Mammoth Lakes Film Festival. Subito dopo il Master, viene chiamata a lavorare nella società Babetta’s World Inc. a Baltimora, Maryland. Dopo essersi trasferita dalla costa ovest alla costa est, comincia a lavorare come unica animatrice, montatrice, colorista, videomaker, compositrice visiva e disegnatrice ad una serie animata basata sul personaggio illustrato di libri per bambini, Babetta di Curon. Torna a Roma per iniziare la fase di ricerca per il suo nuovo mediometraggio di animazione e una serie animata di tipo satirico.

Tecniche di Animazione Sigle Tecniche digitali

Flaminia Bonfiglio, anche se specializzata soprattutto in animazione tradizionale, utilizza svariate tecniche di animazione, la scelta del tipo di stile è strettamente legata al tipo di progetto che si vuole ottenere. Per via dei tempi dilatati e dei costi alti che richiede la tecnica di animazione tradizionale, molto spesso si predilige la tecnica digitale o mista che comprende l’ utilizzo di live action combinata con l’animazione. La tecnica tradizionale però, dona textures e fluidità nel movimento sicuramente uniche e inimitabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>