Sbronzopoli Spot Pubblicitario Amazon

Sbronzopoli Spot Pubblicitario Amazon Video Promo per un gioco di società in vendita online e lanciato sui Social.

Sbronzopoli Spot Pubblicitario
Come si presenta il tabellone

Pubblicizzare un gioco sembra facile, ma non è così. Da dove cominciare? Innanzitutto dalle informazioni che ci da il cliente sul prodotto. Il cliente è svizzero e vende un gioco di società su Amazon. Fare Pubblicità è un’arte che richiede esperienza, idee e tecnologia. Bisogna innanzitutto comprare il gioco poi parlare con il venditore e capire il suo progetto. L’idea di base è semplice perchè ripercorre il classico schema dei giochi da tavolo. Questo può sembrare uno svantaggio, ma è anche un punto forte perchè già collaudato. La Tombola è banale ma ci giocano in tanti da generazioni.

Video Spot Sbronzopoli

Si presenta bene in due versioni italiano e francese. Il nome è accattivante e mette subito in allegria. In tempi tristi come quelli che viviamo alzare il gomito può aiutare a reagire. La prima versione che abbiamo realizzato è stata progettata dagli studenti della nostra Academy che si sono improvvisati sceneggiatori, prima e poi attori. Il risultato è gradevole e rispecchia il divertimento generale nel provare il gioco e soprattutto le piccole bevute. Abbiamo chiamato 2 attori professionisti che collaborano con noi da tempo ed abbiamo dato loro i ruoli principali.

Amazon Video
Il gioco ed i suoi elementi

Spot Pubblicitario

Video Spot Sbronzopoli
Chroma Key per lo Spot

Lo Spot Sbronzopoli è stato fatto in più versioni. Nell’immagine a fianco un fotogramma dell’attore che spiega il gioco su set virtuale Il green screen può essere un’ottima soluzione per dare un tocco di fantasia ad un Promo. Abbiamo all’inizio parlato di Amazon Video per sottolineare che si tratta di un prodotto commercializzato sul portale di vendita numero uno al mondo. Già molto richiesto, il gioco ha avuto già più edizioni. Un regalo perfetto a Natale!

I due attori che ci hanno aiutato lavorano a Spazio 47 e sono Giada Foletto e Stefano Romani.