Sinfonia Metropolitana Cortometraggio

Sinfonia Metropolitana Cortometraggio

In lavorazione a Roma un Cortometraggio dalle grandi ambizioni Questo progetto nasce da un’idea di Davide Coco. Lo sceneggiatore e regista nel dicembre 2016 ha completato la scrittura di quello che solo nel 2019 avrebbe preso il nome di SINFONIA METROPOLITANA. Nel corso di questa lunga gestazione, durata più di due anni, si è svolto un proficuo lavoro di ricerca e perfezionamento. Garanzia di una realizzazione meticolosa. Un lavoro conclusosi con la preziosa partecipazione di Ferrante Cavazzuti e di Angelo De Arcangelis, così come di tutto lo staff di Videomnia. 
 

Note di Regia e Promo

L’intero cortometraggio si concentrerà sul carattere straniante e perturbante di luoghi quali la casa o la metropolitana, o di oggetti come lo smartphone. Una cornice particolare sarà Roma, la madre di tutte le metropoli dell’umanità. La storia della protagonista assume quindi le caratteristiche di un viaggio. Un percorso che la estranea dalla realtà. Una vera e propria metamorfosi, di cui lo spettatore è partecipe nello svilupparsi dei quadri e delle scene. Un viaggio attraverso l’altro che si inanella in vortici, ma la cui meta rimane quella di un ritorno a casa. E la location scelta non è una casa qualsiasi ma un nido di ricordi e sensazioni che si perdono nel tempo e nei verdi laghi della memoria.

TAG-LINE

 
“The girl is at her house, but she’s not home.”
[“La ragazza è a casa, ma non si sente a casa.”]
 

Le locations hanno un valore particolare

Sinfonia metropolitana Cortometraggio

CASA: In questa casa tra gli anni ’60 e gli anni ’80 sono passati diversi attori importanti, soprattutto stranieri. Si può immaginare una collezione numerosa di aneddoti legati al cinema. I genitori della padrona di casa, infatti, erano agenti cinematografici. Durante gli anni ’70, possedevano un’agenzia di riferimento per gli attori di altri paesi che venivano a girare in Italia. Chi ci ha messo a disposizione questa bellissima location è una gentile signora con una graziosa figlia. Ne raccontiamo qui solo uno. La madre della padrona di casa, Rossana Pelliccia, si recava spesso negli USA perché aveva un corrispondente a Los Angeles che le forniva le fotografie di giovani attori emergenti. Ovviamente alla base c’era una conoscenza importante, era amica infatti di Sergio Leone. Questo le permise di giocare un ruolo centrale nel casting di Clint Eastwood. Sempre negli anni ’60 venne a Roma la Gilda del cinema statunitense, Rita Hayworth. Chiamarono improvvisamente Rossana per salvare la situazione perché la Hayworth non voleva uscire dalla stanza. L’attrice americana infatti aveva coperto tutti gli specchi di casa con dei panni per non vedere il proprio riflesso, vittima di una crisi d’identità. Crisi dovuta proprio al rapporto conflittuale col suo personaggio più celebre: Gilda. Sono passati per la soglia di questa casa molti attori del cinema western nel corso degli anni, attori del calibro di Robert Mitchum, Eli Wallach, Lee Van Cleef, Yul Brynner, e molti altri uomini del mondo del cinema e dello spettacolo. [Roma, Via Lima 23]. Sarà un caso straordinario, una fatal combinazione, ma dovendoci essere al centro del Corto una casa, l’incontro è un segnale! Certo i paragoni sono impegnativi, ma il regista anche se giovane è davvero ambizioso.

Una galleria fotografica del backstage del Promo

THE BARBER SHOP

-: annoverato tra i migliori dieci Bar Team d’Italia anche nel 2018, il The Barber Shop è un importante bar di Roma. Si tratta di un secret bar che rievoca gli anni del proibizionismo di alcolici durante la prima metà del ‘900, ed è nascosto dietro le mura di un barbiere in via Iside 2. Situato in una traversa di via Labicana, proprio a pochi metri dal Colosseo, risulta una location perfetta in cui realizzeremo una delle scene del cortometraggio. PS: Il The Barber Shop è stato utilizzato come location anche nella serie Tv di FOX Italia “Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>