Video con effetti speciali: come e quando crearli

Video con effetti speciali: come e quando crearli. Ecco brevi consigli per non sbagliare.
In linea di massima i video dovrebbero essere puliti, essenziali ed anche brevi. Ci sono delle eccezioni ovviamente, perché a volte l’effetto cambia completamente la nostra clip. Vogliamo quindi aiutarvi ad entrare nel modo degli effetti cercando di segnalarne qualcuno tra i più utili.

Rallenty slow motion

slow motionAlcune telecamere ci permettono di rallentare l’immagine anche a 800 Fp/s. Questo permette di dare al nostro video una marcia in più. Una persona che corre, una ripresa di natura come nei documentari più famosi, o una scena del nostro corto in cui il tempo lo vogliamo dilatare.

Ecco alcuni esempi in cui poter rallentare l’immagine da risultati eccezionali. Diciamo che anche in post-produzione un rallenty si può fare, non eccessivo e legato ad una ripresa che sia sta girata almeno a 50 fp/s. Ma sono accorgimenti che solo parzialmente rendono quello che abbiamo in mente. Girare con una telecamera che abbia la funzione slowmotion apre tutti altri orizzonti.

Chroma Key o Luma Key

Ecco 2 semplici effetti, molto usati, che trasformano la nostra ripresa in qualcosa di molto professionale. Sono effetti che si applicano in post-produzione, ma che debbono essere previsti già in fase di ripresa. Il primo detto anche green screen (ma a volte blu screen) si basa sulla sottrazione di un colore (verde o blu). Quando giriamo una scena mettiamo un fondale di quel colore ed evitiamo che il nostro protagonista od oggetto abbia quel colore dipinto o nell’abbigliamento.

Risultato in fase di editing applicando il filtro (ad esempio ultra) al posto di quel colore inseriamo una qualsiasi clip od immagine ed avremo il nostro attore non più nel nostro studio ma in una foresta, su una strada….in un mondo fantastico. Non è così semplice, come vi sto raccontando perché se in fase di ripresa non creiamo un fondale uniforme ed il soggetto crea ombre poi ci sarà grande difficoltà per ottenere l’effetto voluto.

Ci vuole esperienza, attrezzature e saper utilizzare le luci in modo quasi perfetto. Il Luma Key invece buca il bianco od il nero e si usa soprattutto nei titoli. Anche questo filtro va saputo usare altrimenti il risultato sarà amatoriale. Video con effetti speciali: come e quando crearli, dovrebbe risultare quindi intuitivo.

Guarda come lavoriamo, esplora il nostro showcase!

Color Correction

Tra gli effetti speciali la color correction è ormai diventata un classico. Perché considerarla in questa categoria? Perché fino a pochi anni fa era qualcosa di molto particolare non accessibile a molti. Oggi i software di montaggio permettono l’utilizzo di filtri che possono trasformare il nostro video completamente.

Quando si realizza un cortometraggio ma anche uno spot pubblicitario viene sempre richiesta la Color. Uniformare il colore e la tonalità in un film permette di ottenere risultati importanti anche da un punto di vista del linguaggio. La Color si fa in post-produzione, ma può avvantaggiarsi già in fase di ripresa dell’utilizzo del cosiddetto LOG.

Le telecamere più performanti hanno sempre la possibilità di inserire il log. Questo altri non è che una impostazione che lascia l’immagine pulita da colorazioni particolari permettendo al montatore di lavorare su un terreno “vergine” dove la saturazione, il contrasto, la tonalità sono tutte ancora da decidere.

effetti specialiStabilizzatore di immagine

Altro filtro usato in post-produzione per permettere ad un’immagine mossa di risultare più leggibile. E’chiaro che l’uso del cavalletto o del Gimbal in ripresa permette inquadrature perfette o fluide, ma se abbiamo ripreso qualcosa troppo velocemente, tipo una news, ci può servire cercare di stabilizzarla e renderla godibile. Anche questo è un effetto speciale dei nostri giorni.

Effetti Speciali di animazione

Ci sono poi quegli effetti che permettono di far muovere un modellino, tipo un’astronave nello spazio, oppure di animare un cartoon. Qui entra in gioco la motion grafica, il 2 D ed il 3 D ma è un altro discorso e richiede un livello superiore di conoscenze.