Giorgio Rossi Giallorosso eterno e Totti Gol

Giorgio Rossi Giallorosso eterno e Totti Gol soli a Roma per un 10 magico irripetibile sempre a Bordo campo amore di una vita da campione

Bordo campo amore di una vita da campione

Voglio ricordare alla vigilia di Natale un grande uomo che ha un grande peso nei miei Ricordi. Ho seguito la Roma calcio per più di 12 anni a Bordo campo amore di una vita da campione. per me che sono stato sempre romanista, anche quando a 7 anni la mia famiglia si trasferì a Milano. Era l’epoca della grande Inter e del grande Milan ed io da Babbo Natale ricevetti il mio primo completino giallorosso. Avevo un vero campo da calcio davanti alla casa dove abitavo e giocavo spesso da solo a tutto campo creandomi i ritmi di una vera partita.

Quando mio padre mi portava a San Siro la Roma perdeva sempre, ma io ero un tifoso vero con la maglia cucita sulla pelle. Non ho mai compreso quelli che hanno una squadra nella loro città e tifano per un’altra. Amare chi vince è troppo facile. Chi mi avrebbe detto che un giorno sarei diventato il mentore giallorosso, l’Omero della “magica“. Eppure nella mia vita non mi sono fatto mai mancare nulla e tutto quello che ho voluto (tranne i soldi) lo ho sempre ottenuto.

A Milano da bambino giallorosso convinto

Totti Gol il mio idolo e la mia fortuna

Debbo ringraziare Claudio Crescenzi, fotografo della grande Roma di Dino Viola e poi Franco Sensi e il grandissimo Maurizio Cenci, Dirigente di primo piano, se sono potuto entrare a Trigoria e poi all’Olimpico. Ulteriore spinta me la impresse Matteo Zappavigna Angelo Carosi. Avrò filmato migliaia di cassette e consumato decine di telecamere, a Roma, in Italia, in tutto il mondo. Sempre con la prima squadra in ogni trasferta, in ogni ritiro. Mi conoscevano tutti e mi chiedevano info anche per scrivere articoli sui quotidiani. Vito Scala mi avvicinò a Francesco Totti, che mi prese sotto la sua grande ala.

Quanti sacrifici, soprattutto all’inizio, non solo non guadagnavo niente, ma ci rimettevo di tasca mia. Ma che emozioni, quelle che poi diventarono una delle trasmissioni più seguite di Roma Channel. E i dvd che regalavo con la voce di Carlo Zampa e le mie immagini uniche. Quante invidie, ma anche tanto amore di tifosi veri che conoscevo in giro come Stefano Cocon romanista ad Udine o tantissimi altri che non posso qui ricordare. Sono talmente tanti e ancora mi scrivono. Tutti per il 10 magico.

Diventare famosi costa fatica

Giorgio Rossi un uomo buono che non chiedeva nulla e dava tutto

Azienda Produzione Video Giallorosso eterno Giorgio Rossi
10 magico produzione video a Roma
Televisione Cinema Totti Gol Realizzazione Video Roma

Con Giorgio Rossi un’amicizia spontanea, forte e molto personale. Nella mia storia lui ha un posto importante dentro al mio cuore. Sempre sincero, generoso, mi raccontava infiniti aneddoti sui calciatori, sulle loro debolezze, sui particolari di come li viziava ed amava al contempo. Anche la tristezza di vedersi a volte tradito, trascurato, poco considerato. Era la memoria storica perchè davvero lui c’era sempre e per tantissimi anni. Quello che ho potuto lo ho fatto per lui. Quando ci ha lasciati sono andato al suo funerale perchè chiamato dalla famiglia. Poi sono andato via perchè nel calcio conti solo quando sei sul campo. Sei un idolo, tutti ti amano, ti idolatrano e poi ti dimenticano. No! E’ qualcosa di peggio, ti cancellano, gli dai fastidio. Ma lo ho voluto ricordare perchè a natale ci sentivamo sempre ed ora manca a me, ma anche a tanti altri che lo hanno conosciuto ed apprezzato. A Totti voleva un bene enorme, perchè lo aveva visto crescere e Giorgio era romanista vero. Il Capitano è sempre il Capitano, anche quando non c’è più in campo. Un grande che non ha mai cambiato bandiera e che avrebbe potuto dare ancora molto alla Roma ed al calcio. Ma non è detta l’ultima parola, avrebbe detto Giorgio Rossi: il 10 è magico.

Giallorosso eterno per il suo 10 magico

Totti Gol Giallorosso eterno Bordo campo
Bordo campo 10 magico